Rc auto: occhio alla scadenza . . .

0

L’assicurazione rc auto ha una durata di massimo un anno; terminato questo periodo il rinnovo non è più automatico ma richiede, di anno in anno, una decisione da parte del cliente.
La legge prevede altresì un periodo di ulteriori 15 giorni di copertura, durante i quali il cliente può decidere se rinnovare l’assicurazione presso la stessa o presso altra Compagnia.
Ogni compagnia deve dare preavviso di scadenza al proprio cliente, almeno 30 giorni prima della stessa, informandolo circa la classe di merito collegata alla propria polizza.

Oggi l’attestato di rischio può essere consultato anche online dal sito della propria compagnia assicurativa.
Chi circola con l’assicurazione scaduta, può subire una sanzione che va da 841 euro a 3287 euro. Il sequestro del veicolo verrà trasportato in un luogo non soggetto al pubblico passaggio che può essere concordato dalla polizia stradale con il proprietario del veicolo.
Si può ridurre del 75% la multa nel caso in cui entro 15 giorni dallo scadere della proroga quindicinale l’assicuraziane venga attivata. Entro 30 giorni dalla data di scadenza del contratto oppure entro 30 giorni dalla data di contestazione della violazione, il proprietario provvede alla demolizione e alla formalità di radiazione dell’auto.
Inoltre se si paga entro 5 giorni dalla notifica di contestazione si può ottenere un ulteriore sconto del 30%.
Se non si intende rinnovare l’assicurazione, l’auto deve rimanere in uno spazio chiuso.

Grazie ad una recente riforma, per verificare la copertura assicurativa, si eseguono dei controlli mediante telecamere montate ai margini della strada o sui cavalcavia predisposte per il rilevamento elettronico della velocità, come autovelox e tutor.

Share.

Comments are closed.