Egitto

0

Tutto quello che dovete sapere prima di partire per l’Egitto.

Prima di partire per l’Egitto, assicuratevi di essere in regola con i documenti necessari.
Per entrare nel Paese, infatti, è richiesto un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi o, per viaggi turistici, carda d’identità valida per l’espatrio con analoga validità.
Inoltre, dal momento che il visto viene concesso sul posto, bisognerà recarsi in possesso di due foto formato tessera.

 

Per ulteriori dettagli riguardanti l’ottenimento del visto o la validità della vostra carta d’identità vi invitiamo a visitare il sito del Ministero degli Esteri o contattare direttamente l’Ambasciata d’Egitto.

La situazione sanitaria

Il livello delle prestazioni medico-sanitarie all’interno del Paese è generalmente inferiore a quello delle strutture europee. Dal momento che le strutture private, migliori di quelle pubbliche, presentano spesso costi elevati, è consigliabile stipulare un’assicurazione sanitaria, in grado di coprire le prestazioni sul luogo ed eventuali operazioni di rimpatrio aereo sanitario o trasporto.

In caso di malattie improvvise o infortuni, la Centrale Operativa vi offrirà un supporto continuo e dedicato, 7 giorni su 7, 24 ore su 24, fornendovi dettagli sui professionisti più vicini a voi o, eventualmente, organizzare il vostro trasporto presso strutture sanitarie di un altro Paese.

I casi di epatite A, B e C sono frequenti; si consiglia, previo parere medico, di effettuare le vaccinazioni necessarie per le patologie presenti nel Paese. In generale, si consiglia di adottare comportamenti igienico-sanitari adeguati e di evitare il consumo di acqua non in bottiglia, come evitare di bagnarsi in acque dolci, per non rischiare di contrarre la schistosomiasi.

Per ulteriori dettagli, si consiglia di consultare il proprio medico curante.

Scegliere l’Assicurazione Viaggio giusta

Prima di partire, verificate che tutte le garanzie di vostro interesse siano incluse nella polizza che deciderete di sottoscrivere.
Per esempio: sareste rimborsati in caso di ritardo nella consegna del bagaglio, o del volo? Potreste decidere di annullare il viaggio, nella sfortunata ipotesi in cui un vostro familiare sia stato colpito da una malattia improvvisa, e recuperare il costo del viaggio?
Controllate, in ogni caso, le franchigie applicabili sulle spese mediche, i massimali e gli interventi coperti dalle diverse opzioni disponibili.

Come detto, in caso di malattia o infortunio, è consigliabile sottoporsi a cure mediche presso istituzioni private, dove i costi possono facilmente diventare particolarmente alti.
Inoltre, in caso di patologie o incidenti particolarmente gravi, potrebbe essere necessario il trasporto in un altro Paese o in Italia. Per questi motivi è consigliabile dotarsi di un’adeguata copertura assicurativa. Inoltre, in caso di problemi di comunicazione, vi sapremo aiutare fornendovi il prima possibile un interprete.

Le meraviglie dell’Egitto

L’Egitto è un Paese dalla Storia straordinaria, in grado di soddisfare sia gli amanti della cultura, grazie alla presenza di innumerevoli siti archeologici dell’Antico Egitto, sia chi preferisce una vacanza all’insegna del mare e del relax, grazie ai siti turistici presenti sulle coste del Mar Rosso, come Marsa Alam e Sharm el-Sheik.
Sia che che decidiate di intraprendere un viaggio avventuroso alla scoperta delle piramidi di Giza, una crociera sul Nilo partendo da Luxor, il complesso di Tebe o Abu Simbel, avrete la possibilità di entrare in contatto con una delle civiltà più affascinanti e misteriose della Storia. Nel Paese sono presenti resti di ogni epoca e continuano ad essere scoperte tombe e manufatti ancora oggi.

Quale che sia la vostra destinazione finale e la ragione del vostro viaggio, sappiate però che d’estate le temperature diventano particolarmente alte, anche per chi deciderà di trascorrere un periodo in riva al mare; per questo motivo, è consigliabile visitare il Paese in primavera o in autunno, per evitare di soffrire eccessivamente il caldo.

Viaggiare Sicuri in Egitto

La situazione nel Paese si è particolarmente deteriorata negli ultimi anni, parallelamente alla generale instabilità politica della zona e in seguito ai molteplici episodi di terrorismo che si sono verificati.

Il livello di rischio resta, pertanto, alto.

Le autorità locali hanno provveduto ad aumentare il livello dei controlli per aumentare la sicurezza nel Paese, ma si raccomanda comunque particolare attenzione durante il vostro soggiorno in Egitto. Le autorità italiane sconsigliano i viaggi in Egitto in destinazioni diverse dai resort turistici di Sharm el-Sheik sul Mar Rosso o nelle aree turistiche dell’alto Egitto; in particolare è consigliabile evitare la zona del Sinai al confine con la Striscia di Gaza, così come porre particolare attenzione nelle principali città (Il Cairo, Alessandria, zona del Canale di Suez) in prossimità di edifici religiosi o militari.

Come in altri Paesi a prevalenza musulmana, bisogna mantenere comportamenti e abbigliamento adeguati alla cultura del posto, come ad esempio ricordarsi di togliersi le scarpe prima di entrare in una moschea o evitare di indossare indumenti troppo corti e coprirsi il capo per le donne.

Per ulteriori dettagli su particolari zone da evitare o comportamenti da tenere, vi consigliamo di visitare il sito del Ministero degli Esteri, dove troverete informazioni aggiornate sui documenti richiesti per il vostro viaggio, così come informazioni aggiornate sulla situazione nel Paese e consigli su come viaggiare sicuri in Egitto.

Comments are closed.